Scambiatori a piastre ispezionabili

Scarica il catalogo  

piastre ispezionabili

Principi di funzionamento

I fluidi coinvolti nel processo di scambio termico entrano nello scambiatore attraverso le connessioni poste sul piastrone iniziale. I fluidi, nello scambiatore, circolano nei canali definiti dalla particolare configurazione delle guarnizioni che, nello stesso tempo, ne garantiscono la separazione.

Lo scambio termico avviene attraverso le piastre con cui entrambi i fluidi sono a contatto. La particolare corrugazione delle piastre, aumentando la turbolenza dei fluidi, permette di ottenere la massima efficienza e di ottimizzare le perdite di carico.

Caratteristiche

  • Dimensioni ridotte.
  • Alta flessibilità offerta dal sistema modulare: si possono aggiungere o togliere piastre per adeguare lo scambiatore alla potenza termica richiesta.
  • Facile da pulire.
  • Bassi costi di installazione e manutenzione.
  • Elevata efficienza termica specifica.
  • Eccellente resistenza alla corrosione.
  • Basso fattore di sporcamento favorito dalle turbolenze.
  • Guarnizioni non incollate.

Impieghi tipici

  • Recuperi termici (energia).
  • Raffreddamento acqua motore.
  • Riscaldamento piscine.
  • Riscaldamento acqua sanitaria.
  • Nei settori: oleodinamico, cogenerazione, navale, tessile, chimico, farmaceutico.

 

Chiedi info

Joomla Forms makes it right. Balbooa.com

Style Selector

Layout Style

Predefined Colors

Background Image

Questo sito utilizza cookie tecnici per consentirne la navigazione e cookie di altri siti per analisi statistiche. 
Proseguendo la navigazione l'utente acconsente all'utilizzo di tutti i cookie.